Latino Americano

Latino Americano

Le Danze Latino Americane, riconosciute come danze internazionali, rappresentano i seguenti balli:

  • Cha cha cha: è una danza recente inventata nel 1948 da un direttore d’orchestra cubano. E’ alla portata di tutti, grazie al suo ritmo intermedio, cioè nè lento nè svelto. La figura caratteristica di questo ballo è lo chessé, che consiste in una serie di tre passi consecutivi, da cui il nome scandito.
  • Samba: come dice la parola stessa, è il veloce ondeggiamento dei fianchi a caratterizzare questa disciplina. Samba infatti, deriva dal termine “semba”, che indica il particolare movimento del bacino di alcuni balli nati nell’Angola portoghese
  • Rumba: nella lingua spagnola il verbo “rumbear” definisce un particolare modo di ballare, basato sui movimenti dei fianchi e del bacino. Le figure richiamano tradizionalmente l’atto del corteggiamento. In questo ballo la posizione della coppia è piuttosto distanziata, per lasciare ai partner buona libertà di movimento. La ballerina, in particolare, deve eseguire lente rotazioni in assolo sotto l’arco delle braccia, mentre l’uomo la incalza.
  • Paso Doble: è una danza spagnola nata nei primi anni del 1900, nell’ambiente culturale e sociale delle arene. Le figure coreografiche sono ampie e spettacolari, ispirate alle azioni del torero nella lotta contro il toro. La coppia di ballerini non abbandona mai la presa, sia nei volteggiamenti, sia negli scarti a destra e sinistra, sia nelle figure.
  • Jive: Con questo termine, che letteralmente vuol dire ballare a ritmo di jazz, si indica la danza che ha origine dal boogie-woogie. Il suo ritmo è frenetico, le sue figure richiedono stile, resistenza fisica, forza ed elasticità, tanto che identifica un’azione tonificante e rassodante soprattutto su addominali, glutei, polpacci e interno coscia.

TANGO

IL TANGO é una danza di coppia nata intorno a Buenos Aires, nella zona del Rio della Plata tra l’Argentina e l’Uruguay verso la fine dell’800.Musica e danza sono nate dall’incontro e dalla commistione di varie etnie e diverse culture, in un periodo di grande fermento e forte immigrazione in quella terra, e deve a queste origini meticce il suo DNA universale.Partito dai bassi fondi di Buenos Aires e dai locali malfamati, il tango poco alla volta ha conquistato le classi più alte e ha fatto letteralmente il giro del mondo.
La chiave di volta nella diffusione del tango a livello mondiale è stato il suo sbarco a Parigi, capitale del glamour e specchio di una società pluralista, vivace e spegiudicata.
In questo contesto il ballo osè nato sulle rive del Rio de la Plata ha incontrato il terreno ideale per fiorire e trasformarsi da curiosità esotica a moda e mania; da lì alla fama in tutta Europa il passo è stato breve.
Oggi si può tranquillamente affermare che non esiste città che non abbia una scuola di tango.
Il Tango Argentino é una danza viva, che esprime il sentimento di un intero popolo continuando ad evolversi ma sempre nel rispetto delle sue origini.
La particolarità di guardare continuamente al futuro, rimanendo legati al passato, ha permesso al tango di mantenersi sempre moderno senza comunque perdere la sua essenza primaria.
Il tango nasce da un ABBRACCIO e dall’improvvisazione di passi, dettati dalla fantasia e creatività del ballerino e a più di un secolo dai suoi esordi mantiene questo aspetto fondamentale, resistendo a tutti i tentativi di codificazione.